Satanismo razionale

di Anna Fraddosio Commenta

 Il satanismo razionale nasce dall’opposizione di tutte le religioni che con i loro dogmi e le loro regole severe fanno si che l’uomo non cresca spiritualmente, e non sia libero di fare le sue scelte e di pensare con la sua testa. La persona che segue questo tipo di filosofia non crede ne a Dio e nemmeno all’esistenza di Satana, ma prende questo nome solo come un affronto alle altre religioni, essi infatti per lo più si definiscono atei o meglio agnostici. E’ bene precisare quindi che non c’entrano assolutamente niente con l’adorazione di Satana, con le messe nere, e i sacrifici umani e animali.

Costoro pensano che il cammino di perfezionamento personale sia una strada che debba essere percorsa in solitudine, alla ricerca continua di nuove esperienze e conoscenze che possano completare la propria esperienza di vita sul cammino della verità. Non esistono coven o gruppi di questa filosofia, proprio perché questi studiosi solitari credono che il fatto di riunire la propria filosofia in gruppi religiosi o associazioni simili che riconoscono una autorità come “capo spirituale” o “maestro” sia un grande errore, significherebbe,infatti, andare contro il principale concetto del Satanismo razionale, cioè la ricerca della libertà individuale. Seguire un capo, per quanto illuminato possa essere, é contrario a questo importante precetto, anche se egli potrebbe essere stimato.

Per capire meglio vediamo queste breve citazioni


“Non vi è alcun Dio al di fuori dell’uomo.”

“Tutto nasce dall’uomo –> Dio nasce dall’uomo –> l’uomo è Divino nel Sè, arbitro e burattinaio di sè stesso”

“L’uomo è elevato a Dio di sè stesso, non a Dio in senso lato”

“Il concetto di “Dio” o meglio di “Divino” non è univoco”

In conclusione il satanismo razionale professa la conoscenza del se, la superiorità dell’uomo, l’intelligenza dell’uomo nel proseguire senza alcun aiuto divino il suo cammino spirituale e l’elevazione dell’Io, loro stessi sono il loro Dio, nessuno può dirgli come vivere e le regole da seguire, le regole e i principi vengono creati a secondo dell’individuo stesso, in modo tale da avere un pensiero tutto suo, diverso anche dagli che seguono la stessa filosofia, una specie di religione fai da te, dove ci sono solo i tuoi pensieri, i tuoi ideali, il tuo credo, le tue regole, e un unico dio “Tu”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>