Riti nella Chiesa della Madonna del Carmine

di Anna Fraddosio Commenta

 Pochi giorni fa a Sarno nel vecchio convento della Chiesa della Madonna del Carmine si è scoperta una piccola cappella che veniva utilizzata, si presuppone, per riti esoterici, infatti nella nicchia c’erano oggetti di rituale, come candele, incensi e mantelle nere.

A dare l’allarme e avvisare la polizia è stata la gente del posto che di notte vedeva luci strane provenire dalla cappella, difatti grazie a un sopralluogo la polizia ha scoperto che la cappella veniva utilizzata per riti forse satanici.

La nicchia è sormontata da una mezza calotta sferica, per accedere bisogna salire al primo piano del convento ormai abbandonato, proseguire per un lungo e stretto corridoio ed è proprio qui che la polizia ha trovato un piccolo altare, sul quale vi erano appoggiati candele, incensi, carboni, contenitori con sale e croci realizzate con dei rami, poco più lontano dall’altare c’erano resti di candele, mantelle e cordoni neri, drappi gialli e rossi, tappeti, coltelli e dei simboli della Luna e del Sole oltre ad una bandiera italiana.

E’ chiaro, quindi, che qualcuno, in quella nicchia dell’ex monastero, è entrato fino a pochi giorni prima, sistemando e tenendo in perfetto ordine e pulizia il luogo, rispetto, invece, all’incuria e al degrado in cui versa la struttura.

E’ possibile che all’interno di quella cappella dell’ex monastero, immerso nella collinetta del Saretto, assai lontana dal centro abitato e occhi indiscreti, venissero celebrate messe nere o riti esoterici? Il dubbio, in una cittá che negli anni si è ritrovata ad essere spesso paragonata a una sorta di crocevia del culto del demonio può apparire legittimo nei racconti di chi ha notato quelle luci durante la notte. E la scoperta della nicchia e di quel materiale, ovviamente, non fa che alimentare quei sospetti. Ma potrebbe trattarsi semplicemente di un puro set cinematografico, creato ad hoc per qualche gioco o ripresa video. Se così fosse, c’è da dire che la scelta della location è stata perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>