Incatesimo di distruzione del nemico

di Anna Fraddosio Commenta

 Questo che sto per proporvi è un incantesimo di distruzione rivolto a Satana, un rituale che può essere eseguito anche dai neofiti, per la buona riuscita del rito basta essere convinti di ciò che si fa, avere forza di volontà e concentrazione e molto odio per la persona a cui va rivolto l’incantesimo.

Occorrente

Un fantoccio (somigliante la vittima)
Una fotografia o un oggetto personale (della vittima)
Preghiera d’odio (rivolta al nemico)

Strumenti per il cerchio
Altare
Incenso
Athame
Candela rosso fuoco
Campana
Coppa d’argento

Procedimento

Prima del rituale fate un bagno di purificazione, dopodiché incominciate a predisporre gli strumenti per aprire il cerchio. Accendete quindi l’incenso per 15 minuti cosi da far riempire la stanza, accendete la vostra candela rossa che sta a simboleggiare la rabbia verso il nemico/vittima, sistemate la coppa e la campana sull’altare. Aprite il cerchio come vi è solito fare, invocate i “quattro principi coronati dell’inferno”. ora a vostra scelta potete invocare un demone cosi che lui possa aiutarvi nel vostro intento o potete semplicemente fare affidamento sulla vostra energia e sull’odio che provate per la persona.

Leggete la preghiera che avrete scritto da soli, e con parole vostre, chiedendo la distruzione del vostro nemico. Mentre leggete ad alta voce, o nella vostra mente, manipolate il fantoccio che rappresenta il nemico. La preghiera dovrebbe includere il nome della vittima, la punizione che volete infliggergli, e le offese che siete stati costretti a subire da parte di questa persona.

Detta la preghiera prendete il vostro Athame e conficcate la punta nel fantoccio, bruciate poi il fantoccio assieme all’oggetto personale della vittima, sulla fiamma della candela rossa, e lasciate poi che bruci completamente nella coppa.

Adesso è di estrema importanza meditare e rilasciare tutto l’odio e la rabbia che avete dentro, visualizzando la vittima, se vi aiuta ripetete il suo nome, riversate l’odio che provate sul nemico, picchiatelo, torturatelo e tormentatelo mentalmente, pensate a tutto il male che vi ha fatto, sfogate tutto quello che avete dentro, potete gridare, piangere di rabbia. Quando vi sentire finalmente esausti e scarichi di ogni rabbia e odio ringraziate il demone o stana che avete invocato e rilasciate il cerchio. I resti del fantoccio gettateli nel wc o comunque in un luogo per voi umiliante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>