Il pentacolo nelle sette sataniche

di Anna Fraddosio Commenta

Da troppo tempo, ormai, nell’ignoranza totale, si pensa e si associa il pentacolo al mondo del Satanismo e lo si considera un simbolo legato al male ed a Satana, oggi per la gioia di molti wiccan, pagani e neo-pagani sfateremo questo mito che ci perseguita e ci offende profondamente. Vedremo, sopratutto come viene utilizzato il pentacolo nelle sette sataniche ed esattamente in che modo viene posto e disegnato.

Come ben sappiamo, il pentacolo nel corso dei secoli ha assunto molteplici significati, ma il più comune rimane che simboleggia il microcosmo e il macrocosmo, infatti combina tutto ciò che è l’universo, la creazione e la vita, il cerchio inscritto simboleggia l’infinito e le 5 punte della stella gli elementi, Acqua,Fuoco, Terra, Aria e Akasha lo spirito e gli Dei che sono sopra al tutto.

Il pentacolo venne prima demonizzato dalla chiesa cattolica, per far si che la gente si allontanasse e avesse paura della Vecchia Religione, in seguito venne usato dagli adoratori di satana o da chi comunque vuole opporsi al divino.

Precisiamo quindi che i satanisti usano solitamente capovolgere quasi tutti i simboli sacri delle religioni, come ad esempio anche la croce in giù, per significare, principalmente, un rifiuto di qualunque entità o Dio al di fuori dei piaceri materiali ossia il sesso e il denaro, esso infatti viene capovolto per simboleggiare gli elementi, sopra lo spirito, l’opporsi ed essere più forti del Dio.

Il pentacolo rovesciato viene di conseguenza portato al collo di chi vuole opporsi al Divino, di chi vuole simboleggiare il potere personale contro qualunque entità che lo voglia comandare e schiavizzare, una sorta di ribellione, con ciò non è detto che questa persona sia satanista e che adori il demonio.

Ben diverso è il pentacolo di Satana che viene usato nelle sette sataniche per invocare il Demonio, e per simboleggiare l’adorazione di Satana, esso, infatti, viene solitamente raffigurato con il pentacolo rovesciato e all’interno Satana, simboleggiato con la testa di capro con due corna molto grandi inscritte nelle due punte della stella rivolte verso l’alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>